Programmazione mentale: come ho iniziato una nuova vita – la prima parte

Programmazione mentale: come ho iniziato una nuova vita – la prima parte

La mia storia inizia da qualche parte nel 1992-1993 quando, al liceo, ho letto il libro “Lifetime plan for success” scritto da Dale Carnagie.

Soprattutto se sei molto giovane probabilmente devi ricordare che in quel momento non c’è niente che puoi vedere oggi: smartphone, Internet, applicazioni e informazioni.

Per applicare i metodi descritti in quel libro ho usato una tecnica di autoipnosi che ho letto in un altro libro, esattamente nello stesso periodo. Sfortunatamente, non ricordo il nome del libro dell’ipnosi, ma lo so in quel momento il libro ebbe un impatto enorme: capii che potevo “programmare” me stesso in qualche modo, che potevo scrivere programmi nella mia mente. Così ho passato molte notti a dormire nel letto di ferro della scuola superiore della polizia di Buzau ripetendo nella mia mente varie frasi per aumentare le capacità personali e “imparare meglio” per l’esame da dare all’Accademia di polizia.

Mi sono ispirato a questa tecnica, anche per preparare il francese: ho avuto un walkman con nastro 😀 con il quale ho registrato l’insegnante di francese (con il suo consenso, ovviamente!) Con cui mi stavo preparando a parlare di vari argomenti di ammissione e che mettere la sera, prima di andare a letto, in cuffia e ascoltarli fino a quando non dormivo … e dopo;) Sì, il nostro cervello riceve informazioni anche quando dormiamo, così mi sono preparato anche io nel sonno 8 -)

Più tardi ci sono stati vari momenti nella vita in cui ho usato la tecnica dell’autoipnosi, ma non regolarmente o organizzata …

Ad ogni modo, l’ho usato specificamente per imparare meglio / più velocemente e non sono riuscito a usarlo in modo efficiente per cambiare le mie abitudini e comportamenti … le tendenze naturali. Ero – come si è scoperto nel test di un’ora in Psicologia – collerico! 👿 Mi sono infastidito rapidamente, “impazzire” e sono stato rapidamente fuori controllo 😡 Intendo quei momenti di fastidio che la maggior parte delle persone ha, per esempio nel traffico, quando imprecano e maledicono gli altri. Non ero pazzo, erano tutte le prove psicologiche che avevo passato senza emozioni ogni volta che davo loro. 😛

Per tornare: non ero in alcun modo in grado di vedere che ero turbato, tanto meno di controllarmi. Mi stavo arrabbiando, è così! Sto parlando dell’interno, di come mi sentivo, non dall’esterno. Non stavo iniziando a urlare o sbattere … ogni volta. 😆

Un altro esempio che mostrava chiaramente la mia mancanza di pace interiore era il rossore dell’unghia: avevo sempre un dito “mangiato” o rosso … Non è affatto carino! : Rotolo:

Ci sono stati molti momenti in cui stavo ripetendo nella mia mente che “sono forte” o “mi fido di me stesso” o altre e altre formule. Tuttavia, non pensavo che quello che stavo facendo fosse abbastanza. Inoltre, vari eventi della mia vita, come il divorzio che non mi ha permesso di avere un vero equilibrio interiore, mi hanno colpito.

Bene, tutto l’anno 2011 è stato un anno molto stressante per me: mio padre era cancerogeno e non sembrava affatto buono. Questo è quello che ho detto a lungo qui. Ti rendi conto che non ero affatto rilassato … A questo è stato aggiunto nel 2012 la morte di suo padre – a febbraio, e di un vecchio amico della mia infanzia, Daniel – a marzo. Sono stato sopraffatto Al funerale di Daniel non avevo nemmeno il potere di andare: ho appena rifiutato. Troppo!

Tutto il 2012 fu tormentato dal pensiero che avrei potuto fare qualcos’altro per mio padre – tutto ciò che sarebbe stato meglio, in più stavo già pensando a me stesso: molti articoli, molte informazioni sul cancro che possono essere genetiche. Hmm …

È così che sono arrivato in autunno, a novembre, credo, per parlare con un buon amico di programmazione mentale a una cena che ricordo perfettamente in un ristorante messicano che ho frequentato per molti anni. E poiché in molti momenti della mia vita ero aperto e ispirato a vedere le sincronicità, ho deciso di andare a quello Corso di programmazione mentale che raccomanda.

Il corso è stato l’8 e il 9 dicembre 2012. Due giorni meravigliosi, in cui ho iniziato a pensare che potevo davvero essere equilibrato. Sentivo che qualcosa stava cambiando per me, ma non potevo immaginare quali cambiamenti avrei apportato.

Perché mi è piaciuto così tanto che ho iniziato subito i cambiamenti …

Carissimi,

Sebastian

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

La piattaforma VIAŢA utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.

Subscribe to newsletter