Dipendenza dai dolci – malattie pesanti!

Dipendenza dai dolci – malattie pesanti!

Mi sono piaciuti i dolci da quando mi conosco, da bambino. Almeno quando ero giovane, mia madre e mia nonna mi hanno fatto tutto quello che volevo: torte, pancakes, caramelle e molto altro, ed erano più sani, fatti almeno con ingredienti “casalinghi”, farina, latte, uova, ecc. anche se fino all’adolescenza lì ho avuto ustioni molto buone e un corpo sano, e non c’era traccia di ciò che mangiavo.

Ma dall’età di 17-18 anni ho iniziato a mangiare sul serio i dolci, quelli fatti per essere venduti! Questo perché tutti volevano “rovinarmi” con qualcosa di “buono”. Ricordo quale dono ho ricevuto da uno dei miei ex-amanti, Mădălin, a una Pasqua, un dono che mi ha incantato enormemente: un coniglio di cioccolato alto circa un metro e 10-12 kg !!! Sai cosa ho fatto? Perché fuori faceva caldo, ho preso un martello e ho rotto tutto il coniglio al cioccolato nei pezzetti e l’ho messo nel frigo. Fino a qui … forse niente fuori dall’ordinario. Ma ho mangiato tutto, da solo, in circa 2 settimane !!!

E così sono andato avanti per alcuni anni!

Ho avuto rifornimenti di caramelle nel frigorifero come prima della guerra. I pancake e le torte erano i miei preferiti :mrgreen: Per anni, alla fine del programma di lavoro, stavo andando alla pasticceria, la stessa pasticceria ogni volta! E stavo prendendo un piatto di torte, il più dolce possibile, con tanto cioccolato. Ero diventato il loro cliente preferito lì. Soprattutto dal momento che ogni giorno 1 kg di minicake significava soldi buttati su quella dipendenza.

Ricordo che per il mio compleanno comprai solitamente 2 torte: una per i miei amici e una per me. E sì, potrei mangiare abbastanza di una torta: una volta e mezza, un’altra volta tre quarti … dipende dallo stato …

Ricordo alcune sere in cui non riuscivo a dormire perché non mangiavo niente di dolce, o non mangiavo abbastanza, e andavo alla stazione di servizio per comprarmi … qualsiasi dolcezza. Forse non sembra troppo, ma devo dire che fino a quando non entri in macchina, fino ad arrivare alla stazione di servizio, il più vicino è a circa 10 km, che deh … a Snagov non ci sono molte stazioni di benzina ora, ma 15 anni fa … e ho dimenticato di dire che ho preso solo alle 3-4 del mattino … in totale c’era un grande sforzo di energia, tempo e denaro per una tale moda.

Mia madre era molto preoccupata per me, la sorprendevo parlando con i miei amici e parenti che non sapeva cosa fare per farmi smettere di mangiare così dolcemente, a volte mi stavo stancando di questo argomento. Per tacere ero persino in un policlinico a fare le mie analisi della glicemia una volta con lei, ovviamente, per non ingannare i risultati sulla via di casa … E, cosa vedere? Il mio zucchero nel sangue era impeccabile! Così tanto per me! Mangiai sempre di più e non provavo più rimorso … solo ciò che era molto dolce. Non ero più soddisfatto di nessuno.

Ancora più volte, per essere lasciato solo, spiego a tutti che se non mangio qualcosa di dolce allora farò una crisi, sono malato, svenuto …

La mia sfortuna era, posso dire ora, che avevo una costituzione atletica e le ustioni molto buone che non ingrassavo un chilo … al liceo avevo lo stesso peso di 57 kg a 1,73 di altezza, mi sentivo a mio agio così, soprattutto che non c’era nessun surplus di me.

Ora penso che ti stia chiedendo cos’è successo, cosa è cambiato da quando ho smesso di mangiare dolci …? Bene, all’età di 24 anni ho iniziato a vivere con il mio ex marito, Iulian, a Snagov, insieme ai miei genitori. E mi ripeteva che la quantità di dolci che mangio non va bene, non necessariamente che mangio …. Ho dovuto prendere un secchio di Fineti da 5 kg nel frigo, quelli da quello che stai facendo frittelle industriali. Ricordo che una notte, alle 4:00, mi sono svegliato e sono entrato di nascosto nella hall dove si trovava il frigorifero, ho preso il mio secchiello per il cioccolato e mi sono alzato con la luce spenta, per paura di svegliare qualcuno. Iulian si alzò davvero e mi trovò in piedi sul tappeto con il secchio tra le gambe e mangiando cioccolato con un cucchiaio (non un cucchiaino!). Mi ha guardato, tra accusatore e pietà, direi che da quel momento ho iniziato a rendermi conto di avere un problema. Nascondersi da qualcuno caro a mangiare dolci … non va bene. E intendevo smettere di mangiare, non così tanti.

Negli anni successivi ho consumato moderatamente dolci, studiando sempre di più sulla salute e su ciò che le devastazioni producono dolci nel mio corpo. Spesso ho preferito mangiare una torta vegana cruda o cruda, ma ho ancora una fetta di torta, che non potevo rifiutarla a una festa o in un ufficio! Ho anche avuto un’abitudine malsana di prendere qualcosa di dolce ogni giorno in ufficio, che era carino da mangiare con le ragazze.

Quello fino al marzo 2018 quando ho sentito il bisogno, l’impulso di fare un cambiamento. In tutte le aree della mia vita. Ho iniziato con il cibo. Ho mantenuto una dieta alcalinizzante (solo alimenti alcalini) che per me che bevevo dolci e un bel po ‘di latte, ha fatto una grande differenza (carne che non mangiavo da 10 anni già). La cura è stata per 18 giorni, dapprima piuttosto sopra la mia mano che non sapevo cosa cucinare, non mi sentivo pieno così in fretta …

Nel frattempo, compare nella mia vita Sebastian, vegano per alcuni anni. Quando abbiamo iniziato a parlare di mangiare, è diventato molto deciso: niente dolci !!! E senza latticini, per niente !!! Anche dopo questa cura finisce! Inoltre, rinunciare allo zucchero mi ha aiutato molto, perché ho iniziato a perdere peso. Nel frattempo raggiungevo i 65 kg, praticamente anche per la mia altezza, non mi sentivo bene nella pelle, nei vestiti …

Nei successivi 3 mesi, ho perso 14 kg, principalmente a causa del solo cambio di cibo. E perseveranza La mia mente è uscita da qualcosa di dolce una volta tanto, ma non ho toccato nulla di dolce fino a quando ho visto i 50 kg di peso. E da allora, ogni volta che ho voglia di qualcosa di dolce, faccio una torta vegana cruda o una torta che è molto semplice e per nulla costosa, essendo davvero utile per il mio corpo, non avendo tutti quegli effetti collaterali.

Alla fine, posso solo dire che sono grato all’Universo per non avere alcuna malattia considerando quanto ho abusato del mio corpo … e che mi sono svegliato in tempo!

Carissimi,

Catalina

Montignoso, 23 marzo 2019

23 marzo 2019
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

La piattaforma VIAŢA utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.

Subscribe to newsletter